Archivio delle News

07/07/2011 - Aumento del contributo unificato - Decreto Legge 6-7-2011 n. 98 Disposizioni urgenti per la stabilizzazione finanziaria. In vigore dal 06-7-2011 (GU n. 155 del 6-7-2011)
Si segnala che sono in vigore da ieri le disposizioni di cui al decreto legge n. 98 del 6 luglio 2011 reperibile nel sito www.gazzettaufficiale.it.

Tra queste particolarmente rilevanti per il mondo giudiziario sono le modifiche al contributo unificato di cui al TUSG DPR 115 del 2002, introdotte con il comma 6 dell’art. 37 del decreto legge, che contemplano, tra l’altro:

  • aumenti tra il 10 e il 20% circa degli importi precedentemente previsti;

  • l’assoggettamento a versamento di procedimenti prima esenti (vedi tabella del giornale Italia Oggi allegata);

  • l’aumento della metà del contributo unificato, ove il difensore non indichi il proprio indirizzo di posta elettronica certificata e il proprio numero di fax ai sensi degli articoli 125, primo comma, del codice di procedura civile, ovvero qualora la parte ometta di indicare il codice fiscale nell'atto introduttivo del giudizio.


Le disposizioni di cui al detto comma 6 si applicano alle controversie instaurate successivamente alla data del 6 luglio 2011 (entrata in vigore del decreto) e, pertanto, a partire da oggi 7 luglio 2011.
Altri punti qualificanti in materia di giustizia, introdotte dagli artt. 37 e 38 del decreto legge sono:

  • obbligo di programmazione del lavoro per i capi degli uffici giudiziari;

  • semplificazione delle comunicazioni processuali e della decisione in grado di appello;

  • convenzioni per la formazione professionale dei giovani laureati nei tribunali;

  • convenzioni per la formazione professionale dei giovani laureati nei tribunali;

  • incentivi economici per gli uffici giudiziari più efficienti nella riduzione dell'arretrato;

  • misure specifiche per la riduzione e l'accelerazione del contenzioso previdenziale;

  • deroga al divieto di svolgere funzioni requirenti e giudicanti monocratiche, limitata ai magistrati nominati ad agosto del 2010, al fine di coprire le sedi sguarnite.



Si allega il testo dei citati artt. 37 e 38 del decreto legge, nonchè la nuova tabella del contributo unificato, pubblicata dal giornale Italia Oggi nei giorni scorsi.
Il nuovo contributo
Artt 37 e 38

Il Tribunale di Mantova si trova in Via Carlo Poma, 11 (ingresso pedonale al n.13), 46100 Mantova (MN)


Accesso ai registri di cancelleria Ricerca Albo CTU e Periti Area Riservata CTU e Periti Corte di Appello di Brescia

L'elenco delle Vendite Giudiziarie promosse presso il Tribunale

In questa sezione si trovano i moduli in uso presso le cancellerie, utili al cittadino ed ai professionisti.

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 129 del 4/06/2013 è pubblicato il Decreto del Presidente della Repubblica n. 62 del 16/04/2013 recante codice di comportamento dei dipendenti pubblici, a norma dell'articolo 54 del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165.
Entrata in vigore 19/06/2013




Obiettivo principale della Carta dei Servizi è presentare, nella maniera più semplice ed organica possibile, la gamma di servizi offerti dal Tribunale di Mantova.

Area Riservata Magistrati Bilancio Sociale Convenzioni Prenotazione udienze di convalida sfratto e
pignoramento presso
terzi